Comune di Arsita

CAMBIO DI RESIDENZA IN TEMPO REALE

Pubblicata il 09/05/2012

 

Dal  9 maggio 2012 si applicano le nuove disposizioni legislative in materia anagrafica introdotte dall’articolo 5 del decreto legge 09.02.2012, n. 5 convertito in legge 04.04.2012, n. 35.

Tali disposizioni riguardano:
  • il cambio di residenza con provenienza da un altro Comune o dall’estero;
  • il cambio di abitazione all’interno del Comune;
  • il trasferimento della residenza all’estero.
    I cittadini potranno presentare le dichiarazioni anagrafiche di cambio residenza o cambio abitazione (utilizzando gli appositi modelli allegati) con le seguenti modalità:
  • direttamente all’Ufficio Servizi demografici del Comune di ARSITA – viale San Francesco n. 35
  • con raccomandata indirizzata a: Comune di ARSITA - Servizi Demografici – viale San Francesco n. 35 – 64031 ARSITA (TE);
  • via fax al numero 0861/995039
  • per via telematica: E-mail: areademografica@comune.arsita.te.it 
  • oppure tramite PEC all’indirizzo comunediarsita.te.demografici@pa.postacertificata.gov.it
La trasmissione in via telematica è consentita ad una delle seguenti condizioni:

  • che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;
  • che l’autore sia identificato dal sistema informatico con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
  • che la dichiarazione sia trasmessa attraverso casella di posta elettronica certificata del dichiarante;
  • che la copia della dichiarazione, completa di firma autografa e copia di un documento di identità valido del dichiarante, sia acquisita mediante scanner e trasmessa attraverso posta elettronica semplice.
 Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento di identità del richiedente e di tutte le persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente, che se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.
 
I cittadini di uno Stato non appartenente all’Unione Europea devono allegare alla dichiarazione la documentazione di cui all’allegato A.   
 
I cittadini di Stato appartenente all’Unione Europea devono allegare alla dichiarazione la documentazione di cui all’allegato B. 

PROSIEGUO DELL’ITER

A seguito della dichiarazione resa, l’Ufficio Anagrafe procederà entro i 2 (due) giorni successivi, a registrare le variazioni, con decorrenza dalla data di presentazione della dichiarazione stessa. L’Ufficio provvederà ad accertare la sussistenza dei requisiti previsti per l’iscrizione o variazione. Trascorsi 45 giorni dalla dichiarazione resa, senza che sia stata effettuata la comunicazione dei requisiti mancanti, l’iscrizione o variazione si intende confermata.

 CONSEGUENZE IN CASO DI DICHIARAZIONI MENDACI

 Qualora dagli accertamenti dei requisiti, risulti che le dichiarazioni rese sono mendaci, si applicano gli articoli 75 e 76 del DPR n. 445/2000, i quali dispongono la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace. L’Ufficiale d’anagrafe provvederà a segnalare all’autorità di pubblica sicurezza le discordanze tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti esperiti. (art. 19, coma 3, DPR n. 223/1989).

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Modulo_cancellazione.doc 62 KB
Allegato Modulo_residenza.doc 120.5 KB
Allegato Allegato_A.pdf 77.47 KB
Allegato Allegato_B.pdf 157.13 KB

Facebook Google+ Twitter